“Basta un fiore per muovere l’aria”

Una sala con circa trenta sgabelli in multistrato, sul fondo una scala bianca che spicca sulla parete grigia e sotto di essa Nemo. Siamo con Angelo Cafiso, architetto e amico di Davolivillage, nello show room Dimora di Vittorio Corasaniti a Catanzaro.
0001# SottSass in città
Con Angelo iniziamo questa immersione nel genio creativo di Ettore Sottsass. Sottsass è anarchico, eclettico e poliedrico architetto e anche urbanista, pittore, viaggiatore, fotografo.
Nato nel 1917 attraversa per buona parte del secolo le scene dell’architettura e della progettazione industriale dal Razionalismo al Movimento Arte Concreta e poi allo Spazialismo fino alla cultura Pop.
sott-02_A__450px
In anticipo sugli anni della contestazione, Ettore Sottsass aveva pensato al design come strumento di critica sociale necessaria per la ricerca di una nuova estetica più etica, più sociale, più politica.
L’industria di quegli anni (1966/1972) lo delude perché intravede in essa la voracità del capitalismo che attraverso la sua arma di sterminio di massa, ovvero il consumismo accessibile, appiattisce tutto, consumo e consumatori. Siamo negli anni della ripresa economica e Sottsass disegna e promuove le suggestioni avanguardiste e il Pop, creando l’idea di un design rasserenante, sostenitore di un consumismo alternativo a quello imposto dalla società della pubblicità. Istantanee
Con il movimento Alchimia concretizza il lavoro ideologico e concettuale degli
anni del radical design mentre con il gruppo Memphis cambia il mondo del design del mobile contemporaneo. Lui stesso afferma che attraverso questo nuovo modo di progettare si dà agli oggetti uno spessore simbolico. Ma lo spessore di cui parla Sottsass è da lui estratto dalla sfera sentimentale di cui è pervasa la sua esistenza.
Inizia tutto dopo la guerra. Ettore reagisce alla razionalità del moderno sperando di trovare una verità da qualche parte. Cresce, intanto, sullo scenario di un dopo guerra difficile, il suo valore dei sensi che prende spunto da quel vissuto sensoriale passato nei boschi da ragazzo con il padre architetto del genio civile. Sensorialità diverse da quelle proposte dai grandi maestri come Le Corbusier. All’Ettore Sottsass in continuo mutamento non bastava più ciò che dicevano i grandi maestri e trova nell’ intimismo e nella sensorialità la chiave di volta per le sue opere invase dalla poesia.

SottSass Pivano
È la poesia che lo avvicina a Fernanda Pivano. La relazione con Nanda dura 27 anni e in questo tratto di strada il loro rapporto si tocca materialmente nei diari, nelle carte e negli scritti. I disegni, le riviste, i libri, i materiali editi e inediti invadono i cassetti e gli armadi delle loro abitazioni. Scrivono su tutto, fanno raccontare agli incarti di caramelle la sensorialità dei loro interminabili colloqui e della passione che li avvolge.329%20ES%20India%201998
Sensi e passione sono il punto zero da cui partire raccontando una storia che pervade tutto il lavoro del creativo Sottsass. Tutta la sua arte è fatta di questa materia imprendibile e il suo stesso design non è solo il prodotto geniale dell’Italia degli anni del boom economico, della sua industria a conduzione familiare, ma è il racconto di tante piccole e grandi storie. È fatto di sogni, che prendono la forma provvisoria d’oggetti. Non meno poeta e scrittore dell’inquieta Nanda Pivano in continuo transito da un punto all’altro della grande carta geografica della letteratura. Così inevitabile il loro incontro. Migranti in un mondo di migranti alla continua ricerca di stimoli da trasferire al Pop.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...